Paeonia “Festiva Maxima”: un tripudio di profumo

festiva-maxima-peoniaLe peonie sono uno dei fiori più antichi coltivati dai vivaisti. Basti pensare che già nel 1000 A.C. erano conosciuti e venerati nell’ Estremo Oriente. Esistono tre tipi di Peonia lactifolia: erbacee, arbustive ed erbacee-arbustive o “ibridi di Itoh”, ibridatore giapponese che nel 1970 creò questo nuovo gruppo di peonie. Le erbacee sono quelle più profumate, perdono in autunno la parte aerea e possiedono steli eretti e lunghi. Le arbustive possiedono foglie frastagliate, fusti legnosi e ramificati che le rendono decorative anche nel periodo di riposo vegetativo autunnale-invernale. Inoltre hanno una fioritura ricca e prolungata. Le erbacee-arbustive possiedono i pregi delle erbacee e delle arbustive e quindi sono molto interessanti per qualsiasi giardiniere e progettista.Tra le erbacee, spicca la “Festiva Maxima”, creata nel 1851. Questa varietà di Peonia lactifolia, ha fiori grandi e doppi dal colore bianco con impercettibili striature rosse. A giudizio del noto “naso” ( i “nasi” sono esperti annusatori di fiori) Maurizio Cerizza, la “Festiva Maxima” spicca tra le peonie erbacee, soprattutto per il profumo intenso e sensuale, con tocchi di rose, geranio e gelsomino. Mauro Cerizza collabora con i Vivai delle Commande, con sede a Carmagnola (provincia di Torino), dal 1994 specializzato nella produzione di peonie.

ESPOSIZIONE E POSIZIONE

Questi fiori sono molto rustici, tollerando anche temperature inferiori ai -20°C. A seconda del clima in cui viene coltivata, la peonia è pianta da pieno sole (zone a clima freddo) o da mezzombra (zone molto calde).

TERRENO

Amano terreni argillosi e ricchi di humus. Non esagerate con l’argilla, perchè, come gran parte delle piante ornamentali, temono il ristagno idrico. Di conseguenza, evitate di innaffiarle troppo.

CONCIMAZIONE

E’ consigliabile l’utilizzo di un significativo apporto di stallatico o di un concime chimico a lenta cessione nel periodo autunnale. Alla ripresa vegetativa, usatene poco.

POTATURA

Le potature, per quanto riguarda il gruppo delle peonie arbustive, si riferiscono alle consuete procedure di svecchiamento e di rimonda del secco. La nostra “Festiva Maxima”, appartiene, come già detto,  alle erbacee e quindi deve essere recisa ogni autunno nel suo stelo, fino a pochi centimetri da terra.

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin