Quando il giardino diventa un gioco..

Progettare un’area verde è un’operazione piuttosto complessa, soprattutto quando il giardino non è nostro. In questo caso, infatti, oltre alle normali regole agronomiche che ci “costringono” a scegliere piante adatte alla posizione/esposizione per evitare loro future sofferenze utilizzando un minimo di gusto estetico (esiste una bibliografia sconfinata che può aiutarci in questo senso), dovremo tenere conto dei cosidetti “desiderata” del cliente. Quali sono i colori e le piante preferite? Il giardino verrà utilizzato da una giovane coppia senza figli che vuole un luogo adatto ad inivitare amici e conoscenti, oppure dovremo avvicinarci ai bisogni di una famiglia numerosa? Il cliente ha un cane o altri animali da tenere in giardino?  Le domande da porre al cliente sono praticamente infinite; dipende anche dalle vostre capacità propositive. Quanto più darete una risposta operativa che soddisfi, nel limite del possibile, il committente, quanto più, ovviamente, questi sarà soddisfatto. Può capitare di incontrare un interlocutore completamente muto da cui cavare informazioni utili con la pinza, ma, per fortuna, è un evento che capita piuttosto di rado! Al contrario, non è affatto raro incontrare chi desidera che i propri figli giochino all’aria aperta e in un ambiente sano e sicuro. Naturalmente, alcune soluzioni progettuali (penso ad esempio una siepe labirintica, oppure ritagliare più in generale dei nascondigli) possono favorire molto il gioco all’aperto. Si potrebbe anche pensare di installare in giardino una vera e propria area giochi.

Tra le diverse realtà specializzate nella realizzazione di impianti per il gioco e l’arredo urbano, devo ammettere  che una in particolare ha catturato la nostra attenzione.  Si tratta di Legnolandia che produce le strutture di gioco utilizzando materiali riciclabili e con una fliera a Km zero. L’azienda ha concepito due linee di articoli che siano adatti all’età del bambino; una per i bimbi da 1 a 3 anni e l’altra compatibile con la fascia di età compresa tra i 3 e i 6 anni. I giochi sono praticamente indistruttibili, non richiedono manutenzione e possono sono utilizzati sia in giardino che in casa. L’azienda è anche in grado di produrre grandi parchi giochi tematici (preistoria, medioevo, savana, etc.). Inoltre, Legnolandia ha pensato ai bisogni anche dei più grandi, dato che è in grado di installare vere e proprie piste da skateboard! Ma non dimentichiamo che l’azienda produce anche strutture per arredo da giardino “classiche”; pergole, gazebi, pontili, barriere antirumore.. Per conoscere tutta la capacità produttiva di Legnolandia vi suggeriamo di dare un’occhiata al sito, in cui potrete constatare che l’azienda installa anche giochi più piccoli di quelli che vi abbiamo presentato in foto!

Facebooktwitterpinterestlinkedin