Scuotitore o abbacchiatore ?

abbacchiatoreLa raccolta delle olive è alle porte per tutti coloro che hanno piccoli o grandi uliveti, o semplicemente per chi ha un paio di alberi in giardino da cui cavare un paio di litri d’olio. La raccolta, che si effettua con reti posate a terra, consiste nel far staccare meccanicamente le olive dai rami. Per fare ciò possiamo servirci sia di scale e pettini manuali, o di attrezzi meccanici. Gli attrezzi a motore si dividono tra scuotitori e abbattitori. Lo scuotitore utilizza un braccio per attaccarsi ad un ramo e appunto…scuoterlo ad alta velocità per far cadere le olive. L’abbacchiatore, invece, con degli appositi pettini rotanti o vibranti, colpisce direttamente le olive e le fa cadere al suolo. Ma quale metodo è il milgiore? Cominciamo con il rendimento. Entrambe le macchine lasciano qualche oliva di troppo sui rami. Lo scuotitore non ha effetto sulle ramificazioni più distanti dal ramo agganciato, mentre l’abbacchiatore non riesce a entrare nella vegetazione e, al contrario, si occupa delle olive più periferiche.  Ma passiamo a descrivere la facilità di utilizzo. Mentre lo scuotitore è abbastanza faticoso da impugnare, e lascia a fine giornata una piacevole tendinite al gomito e alle mani, l’abbacchiatore è più leggero e facile da maneggiare, ma per “lavorare” un albero il tempo è circa 4-5 volte superiore. Infine i prezzi.  Gli abbacchiatori più economici costano attorno ai 280 euro (mod. Giulivo a batteria) , mentre un buon scuotitore può arrivare fino a 1450 euro (stihl sp481).In generale gli scuotitori costano circa il doppio rispetto agli abbacchiatori della stessa casa produttrice.

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin