Tagliasiepi a batteria: tutti i vantaggi rispetto a quello elettrico

Molti sentono la necessità di dare un aspetto pulito e lineare al proprio giardino, sia nel curare un piccolo pezzo di terra che tanti ettari. La differenza sta nel tempo da impiegare e nella fatica da spendere, ma anche dalla passione che si ha per il giardinaggio.
Infatti ci sono persone che si dedicano a questo hobby con molta passione, e certamente ce ne accorgiamo nel momento in cui ammiriamo i loro giardini: la scelta delle piante e la loro disposizione, la cura di queste, il prato verde e ben curato ed una siepe perfetta che delinea accuratamente il confine. Parlando delle siepi, molta gente preferisce piante rampicanti fiorite pensando che queste non necessitano di cure particolari, ma nella realtà, come ben presto scoprono, queste riempiono il giardino e le strade di fiori secchi, di rami selvaggi che vengono scossi per aria in balia del vento, spesso infastidendo i passanti per lo spazio che invado nei marciapiedi. L’ammirazione che abbiamo nel vedere la siepe altrui ben curata spesso è data dal pensiero che questi si affidino ad un giardiniere, ma nel 50% dei casi non è così! Molte persone si affidano alle attrezzature moderne, realizzate apposta per agevolare alcuni compiti che dobbiamo svolgere con una certa regolarità. Per attrezzatura non si intende la classica cesoia, ormai superata da sistemi più rapidi, che fortunatamente per noi non ci rovinano più le mani.  Se si vuole una siepe ben curata e sempre perfetta dobbiamo dedicargli del tempo noi, e per fare questo abbiamo bisogno di un tagliasiepe; in commercio ne troviamo di vario genere sia elettrico che a batterie, parliamo di due prodotti cui il fine è lo stesso ma con delle caratteristiche fondamentali che ne distinguono la praticità.
In generale un tagliasiepe presenta un corpo (un’asta allungabile), un’impugnatura ed una sega, un cavo con relativa presa se si tratta di un attrezzo elettrico o una batteria se parliamo di un tagliasiepe a batteria. Innanzitutto un tagliasiepe ci permette di essere ben più precisi di una normale cesoia, accorciandoci di molto il tempo impiegato per curare le nostre siepi, non ci lascia lividi sulle mani ed è molto leggero e facile da utilizzare. Un tagliasiepe elettrico sicuramente ci permette di lavorare fino a quando ci pare, o fin quando non ci stanchiamo, ma è anche vero che dobbiamo fare i conti col cavo! Il filo elettrico purtroppo è sempre un elemento da tener presente perché ci impedisce certi movimenti, dobbiamo stare attenti che questo non si intrappoli tra i rami caduti a terra o peggio ancora, se ce lo ritroviamo proprio d’avanti a noi mentre ci giriamo inavvertitamente con il tagliasiepe acceso, tagliando per sbaglio il cavo ancora collegato alla presa e lasciano fili elettrici scoperti. Sono situazioni che purtroppo possono capitare, specialmente se si tratta di un giardino dalle medie alle grandi dimensioni, dove occorrono metri e metri di prolunghe e spesso siamo costretti a farli passare in punti dove può esserci dell’acqua, visto che più grande è il giardino e più
probabile è che ci sia un impianto d’irrigazione che funzioni ad orari. Certo sembra una cosa complicata ma è solo questione di accortezza, in fondo prima il tagliasiepe elettrico era abbastanza usato. Oggi invece è stato studiato un nuovo sistema che ci svincola dal cavo e tutti i lati negativi che questo comporta. Ora esiste il tagliasiepi a batteria, grandissimo strumento che ci permette di muoverci in libertà e tranquillità! Non abbiamo più a che fare con chilometri di prolunghe, non dobbiamo più pensare a tutto quello che si trova tra il punto in cui stiamo lavorando e la presa a cui è collegato il tagliasiepe. Niente più pensieri se ci troviamo dall’altra parte del giardino, nell’ipotesi che qualche bambino passando possa fare scherzi o possa correre qualche rischio. Ora siamo davvero noi e la nostra siepe!

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin