IL GIARDINO CROMATICO PLANETARIO DEI SEGRETI DELLE ERBE

La definizione giardino planetario si adatta a diverse chiave di lettura: nel 1997 Gilles Clemènt agronomo, biologo e paesaggista francese descrive il pianeta Terra come un giardino di cui l’uomo deve prendersi cura con un atteggiamento di rispetto, entrando in sinergia con le varie forme viventi e soprattutto agendo come ” responsabile del vivente, garante di una diversità da cui dipende l’intera umanità” (Testo tratto da Gilles Clément, Giardini, paesaggio e genio naturale, Quodlibet, Macerata 2013.) Un’altra interpretazione è quella di praticare un giardinaggio che tenga conto dello sviluppo delle piante in base alle forze planetarie che ne determinano i ritmi: la germinazione legata al sole, le foglie a Mercurio, i fiori a Venere, l’apparato riproduttivo a Marte, i frutti a Giove e i semi a Saturno compiendo quindi azioni mirate per favorirne la crescita e la moltiplicazione. Il giardino cromatico planetario realizzato presso l’azienda agricola e fattoria didattica ” I Segreti delle erbe” di Netro in provincia di Biella, vuole essere un percorso per riappropriarsi delle conoscenze antiche secondo cui esistono corrispondenze e analogie tra gli astri, il mondo vegetale e l’uomo. Intorno al 1500 Paracelso, medico, alchimista ed astrologo parlava di signatura rerum per indicare i segni che le forze planetarie immettono nelle piante affinchè l’uomo possa coglierne le virtù curative quali il colore, la forma delle foglie, dei fiori , il portamento, l’odore, il sapore, ecc.

Ogni pianta sente l’influenza di uno o due pianeti e si struttura in funzione dell’energia archetipica che riceve. Il significato simbolico dei pianeti viene tratto dai miti che sono l’espressione dell’inconscio individuale e collettivo che si manifesta nell’universo materiale. Paracelso scriveva ” Non vi è un solo potere invisibile nel cielo che non trovi corrispondente nell’intimo cielo dell’uomo…” Immergersi in questo sapere significa ricordare l’appartenenza come esseri umani a un universo vivo dove le energie si fondono continuamente per mantenere un equilibrio dinamico. La natura ha un ruolo fondamentale nella vita dell’uomo ed è da sempre fonte di benessere, ispirazione, conoscenza ed evoluzione. Camminare tra piante e fiori nutre lo spirito e si rinforzano quei legami ancestrali che uniscono l’essere umano al cosmo permettendo un risveglio percettivo che oltre al piacere sensoriale dona appagamento interiore. Il giardino cromatico planetario dei Segreti delle erbe è lungo 90 mt diviso in sette aree dedicate rispettivamente agli astri conosciuti nell’antichità e si snoda tra erbe aromatiche, piante spontanee e fiori del colore relativo al pianeta in oggetto: giallo per il Sole, viola per Saturno, verde per Venere, blu per Giove, arancione per Mercurio, rosso per Marte e bianco per la Luna. Le macchie di colore in mezzo alle erbe creano un effetto cromatico che varia di stagione in stagione ed esalta la vista. Mentre si percorre il sentiero si possono sentire i profumi accarezzando le piante che sono poste ad altezza bambino così da poter godere appieno degli aromi senza doversi chinare per rendere agevole e comoda la fruizione del sentiero anche alle persone con disabilità motoria. La visita al giardino cromatico planetario offre spunti di riflessione e stimoli per comprendere come sia possibile migliorare la propria vita affinando il proprio istinto, osservando e ascoltando i messaggi che giungono dal mondo naturale. Durante la passeggiata si entra in uno spazio di bellezza e di armonia fatto di colori, di profumi e di musiche naturali: un luogo di guarigione per sanare ferite emozionali, per eliminare sentimenti di solitudine e di separazione e abbandonarsi ad un’esperienza rigenerante e di autentica consapevolezza . Durante la visita guidata vengono fornite informazione circa le proprietà fitoterapiche delle piante , ne viene specificata la specie botanica e si possono ascoltare le varie leggende e storie che costituiscono il tessuto sul quale si fonda la medicina popolare tradizionale e che aiutano a comprendere come il cammino dell’uomo è da sempre intrecciato a quello delle erbe. La visita al giardino cromatico planetario è consigliata nel periodo che va da maggio a ottobre quando le piante sono nel periodo di crescita e nel momento balsamico ed è raccomandata soprattutto ai bambini delle scuole, alle famiglie e agli ospiti di strutture sanitarie.

per prenotazioni e visite: info@isegretidellerbe.it – www.isegretidellerbe.it

www.isegretidellerbe.it
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin