Le centraline per irrigazione, i vantaggi dell’irrigazione automatica

La centralina per irrigazione, o programmatore, è il cervello di un impianto di irrigazione automatico, il componente elettronico che gestisce i vari programmi di irrigazione, le zone in cui è diviso, le partenze, i giorni e i tempi.

L’irrigazione automatica da’ numerosi vantaggi: ci libera dalla gravosa incombenza di irrigare manualmente il giardino, consente di fornire ad ogni pianta la giusta quantità di acqua e nei momenti più indicati.

Il mercato offre una vasta scelta di centraline per irrigazione, rendendo spesso difficile orientarsi. In questo articolo descriviamo le principali caratteristiche dei programmatori e i marchi e prodotti più affidabili. L’acquisto online consente di risparmiare, è importante scegliere un negozio affidabile e conosciuto: consigliamo Mondoirrigazione, che offre ottimi prodotti a prezzi concorrenziali e una sezione dedicata al fai da te con guide, schemi di impianto e risorse liberamente utilizzabili.

Caratteristiche delle centraline per irrigazione

Dal modello più semplice ed economico al modello più avanzato, tutti i programmatori condividono alcune funzioni di base che ci consentono di automatizzare l’irrigazione:

  • Gestione di programmi differenti
    Un prato avrà bisogno di acqua in maniera differente dalla piantina di un orto. Una centralina in grado di gestire più programmi ci permetterà di stabilire dei cicli di irrigazione differenti. Di solito le centraline permettono di gestire 2 o 3 programmi differenti.

  • Zone o stazioni
    Il nostro impianto idrico ha una capacità limitata, se domestico di circa 30 litri al minuto. Se decidiamo di realizzare un prato con irrigatori a scomparsa dobbiamo probabilmente dividere l’impianto in più zone.
    Facciamo un esempio: il prato avrà bisogno di 10 irrigatori con consumi di 5 litri al minuto ognuno. Il nostro impianto con portata di 30 litri al minuto non sarà in grado di fornire sufficiente acqua per tutti e 10. Dovremo quindi dividere l’impianto in 2 zone di 5 irrigatori, con un consumo di 25 litri al minuto per zona. La centralina farà partire prima una zona e poi la successiva. In commercio troveremo centralina a 1, 2, 4, 6, 8, 12, 24 stazioni, e anche prodotti modulari, in grado di essere espansi in base alle proprie esigenze.

  • Partenze, giorni, tempi di irrigazione
    La centralina ci consentirà di impostare ogni aspetto dell’irrigazione: a che ora iniziarla, la durata (di solito da 1 a 240 min), i giorni in cui si deve avviare ecc.
    Questo ci consentirà una completa gestione dell’irrigazione

  • Centraline standard e a batteria
    Se non abbiamo accesso diretto alla linea elettrica possiamo utilizzare di programmatori a batteria- Sono di norma più costosi, specialmente se stagni e certificati IP68, ma ci permettono di irrigare zone lontane e isolate senza dover necessariamente fare scavi per portare l’energia elettrica. Prodotti molto economici sono i programmatori a pile da rubinetto, ideali per terrazze e balconi.

  • Irrigazione smart e WiFi
    I programmatori più evoluti consentono la gestione della programmazione tramite App e si collegano alla rete WiFi domestica. Non si tratta solo di un vezzo, ma di funzioni utili e improntate al risparmio idrico. Di norma questi programmatori si connettono alle centrali meteo e leggono i dati meteorologici, regolando l’irrigazione di conseguenza, con notevole risparmio idrico ed elettrico.

Quali scegliere? Principali marchi e prodotti

Nell’acquisto della centralina per irrigazione è importante orientarsi sui principali produttori di componenti per l’irrigazione professionale, sia per l’affidabilità che hanno nel tempo, sia perché il risparmio nell’acquisto di un prodotto di dubbia qualità sarebbe molto ridotto.

I principali produttori sono Hunter, Rain Bird e Orbit, sono americani e hanno inventato l’irrigazione automatizzata. Offrono una gamma molto ampia, con prezzi di partenza spesso molto bassi.

Hunter irrigazione, famosa per aver inventato il primo irrigatore dinamico per prato a scomparsa, ha una gamma ampia di programmatori per irrigazione

  • Eco Logic
    Programmatori da interno economici, da 4 e 6 stazioni, con prezzi a partire da circa 32€

  • Xcore
    Modelli professionali a 4-6-8 stazioni, semplici da programmare e molto potenti. Si trovano sia in configurazione da interno che da esterno, con prezzi a partire da 52€

  • HC e PRO HC
    Sono gli avanzati programmatori Smart con tecnologia Hydrawise, da 6 a 36 stazioni. Interfaccia touch e connessione con le centrali meteo sono le caratteristiche principali, prezzi a partire da 179€

  • Node
    E’ la linea di programmatori a batteria stagni, con prezzi da 85€

Rain Bird irrigazione, altro colosso americano dell’irrigazione residenziale, ha una linea di progammatori simile

  • ESP-RZX
    Sono modelli da interno ed esterno, a 4, 6, 8 stazioni. Rain Bird offre un modulo opzionale, il LNK WiFi, che trasforma il suo programmatore in una centralina smart gestibile da App. Prezzi a partire da 56€

  • WPX
    E’ la linea a batteria professionale, i prodotti da pozzetto stagni probabilmente più diffusi nel nostro mercato. Da 1 a 6 stazioni, con prezzi da 72€

Orbit irrigazione è la prima azienda ad aver introdotto su larga scala i programmatori WiFi, ed è punto di riferimento per affidabilità e semplicità di utilizzo

  • Pocket Star
    Programmatori molto semplici ed economici a 4 e 6 zone da interno, con prezzi da 33€

  • B-Hyve
    La linea di programmatori smart, a 6 e 12 stazioni da esterno. Probabilmente il programmatore WiFi più semplice da configurare: è sufficiente inserire il CAP affinché individui la centrale meteo e si connetta. Prezzi da 175€

  • Amico
    Tra i più diffusi programmatori da rubinetto, a 1 e 2 stazioni. Particolarmente affidabili ed economici, prezzi da 37€

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin