La semina del Cedro del Libano (Cedrus Libani)

La semina del Cedro del Libano (Cedrus Libani)

Conifera sempreverde nota per la sua longevità, il Cedro del Libano (Cedrus Libani) è un albero imponente che può raggiungere l’altezza di 40 metri, mentre il tronco ha in media un diametro di 2,5 metri. In età avanzata lo sviluppo della pianta comporta delle biforcazioni che contribuiscono all’aspetto monumentale dell’albero. I rami più bassi tendono a inclinarsi fino a toccare il terreno. Le foglie aghiformi, situate sui macroblasti, hanno colorazione verde scuro/verde-blu.

Continua...

Il pompelmo

Il pompelmo

Il pompelmo (Citrus × paradisi) è una pianta da frutto che appartiene al genere dei “Citrus???, e fa parte della famiglia delle “Rutacee???. E’ un ibrido antico, e da secoli viene definito come un mix tra il pomelo e un arancio dolce. E’ un albero sempreverde, in genere alto tra i cinque e i sei metri, che può raggiungere anche i quindici metri!  Si presenta con foglie di colore scure e abbastanza lunghe, circa quindici…

Continua...

Calicanto d’inverno (Chimonanthus praecox)

Calicanto d’inverno (Chimonanthus praecox)

Il Chimonanthus praecox, meglio noto come Calicanto d’inverno, è un arbusto assolutamente degno di nota. Tra le caratteristiche ricordiamo la sua fioritura, che avviene a dicembre/gennaio con basse temperature. Mentre la maggior parte delle piante è spoglia, il Calicanto d’inverno interviene con fiori piccoli e delicati, gialli, molto profumati, che non fanno mancare nulla in giardino anche nel periodo invernale. È una pianta di origine cinese, particolarmente adatta ai climi temperati. Tuttavia, essendo del tutto rustica, tollera senza problemi il clima…

Continua...

LA ZUCCA (FAMIGLIA DELLE CUCURBITACEE)

LA ZUCCA (FAMIGLIA DELLE CUCURBITACEE)

Ne esistono 4 o 5 specie ed innumerevoli varietà per forma, colore e peso: la Cucurbitacea Maxima può arrivare a pesare fino a 100 kg. La provenienza di questo ortaggio non è chiara, ma pare sia originaria dell’America centrale (Messico). Chi ha la fortuna di avere un orticello potrà coltivare la zucca piantandone i semi verso marzo a 2 metri di distanza l’uno dall’altro (poiché si tratta di una pianta un rampicante che estende rapidamente…

Continua...

Le rose: storia e tipologie

Le rose: storia e tipologie

Sull’origine del nome “rosa” esistono due scuole di pensiero. Per alcuni deriverebbe dall’aggettivo sanscrito vrad o vrod, ovvero “flessibile”.  Altri ritengono che il nome derivi dal celtico rhood o rhuud, che significa “rosso”. Qualunque sia l’origine del nome, una cosa è certa.. la rosa è considerata da molti la regina dei fiori! Il genere rosa, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, comprende all’incirca 150 specie europee ed asiatiche, con un’altezza che può variare dai 20 cm…

Continua...

Aralia o Fatsia japonica

Aralia o Fatsia japonica

L’Aralia japonica appartiene alla famiglia delle Araliaceae. E’ originaria del Giappone, nord America e Australia. Arbusto sempreverde che presenta foglie verdi molto decorative di forma palmato-lobata, lucide e incise lungo i lobi.  Si tratta di una specie che non soffre eccessivamente il freddo, per questo può essere coltivata all’aperto, in piena terra o in vaso, anche se nelle zone settentrionali della nostra penisola è comunque bene ripararla nel periodo invernale. All’aralia bastano 10-12 gradi per…

Continua...

Heliconia jacquinii pendula

Heliconia jacquinii pendula

In questa speciale sezione, verrete a conoscenza di alcune speciali essenze, ignote al grande pubblico e, spesso, anche agli esperti del settore. La protagonista di questo numero è l’ Heliconia jacquini pendula. Originaria delle isole Figi, si incontra in natura anche in altre isole dell’Oceano Pacifico. Il genere Heliconia prende il nome dal monte Eliconia. Nella mitologia greca è il luogo dove vivevano le Muse. E’ un’essenza erbacea, eppure molto grande, dalle foglie di notevole…

Continua...

Il ciliegio selvatico: tripudio di fiori in primavera!

Il ciliegio selvatico: tripudio di fiori in primavera!

Tra le specie vegetali che consideriamo autoctone da decine di secoli nella nostra penisola, figura il ciliegio selvatico (prunus avium), anche detto ciliegio degli uccelli, o ciliegio selvaggio. Il filosofo romanico della Naturalis Historia, Plinio il Vecchio, racconta che la presenza del ciliegio selvatico in Italia risale al 74 avanti Cristo per opera di un console dell’imperatore Vespasiano, il quale portò questa splendida pianta nelle nostre terre niente di meno che dal Caucaso. Il ciliegio…

Continua...

Begonia Gryphon, regina dell’ombra

Begonia Gryphon, regina dell’ombra

Si tratta di una beogonia di facilissima coltivazione, dal fogliame molto dettagliato ed elegante. La sua collocazione ideale è nelle zone in ombra del giardino, ove riempie in pochi anni aree abbastanza vaste grazie alla sua capacità di accestimento elevata. Se coltivata in vaso, può rimanere verde anche fino ad inverno inoltrato con l’accortezza di ripararla in serra fredda o in casa vicino ad una finestra. Difficile da reperire, potrete trovarla solo in grandi vivai…

Continua...

Giglio africano

Giglio africano

L’Agapanthus praecox (giglio africano) fa parte della famiglia delle Liliaceae. E’ una pianta perenne originaria del sud Africa. Ha una radice rizomatosa e forma dei veri e propri cespugli. Le foglie sono verdi e abbastanza carnose incurvate verso il basso, i fiori invece sono campanulati di colore blu più o meno intenso. Non resiste molto al freddo e per questo motivo è consigliabile proteggerli con del tessuto – non – tessuto, o ripararli in serra…

Continua...
1 2 3 4 5 7